PER CHI NON CAPISCE

Autori:

Belleno Lombardi Belleno

 

 

 

 

 

 

 

MA COS’E’ CHE FA DIRE NO
IO TI GIURO NON LO SO
ORA CHE IO NON VOLO PIU’
FUORI DAL MIO TEMPO
PASSEGGIANDO NEI MIEI RICORDI FRA LE FACCE E LE PERSONE
COME UN GIORNO E’ COMINCIATO CI SARA’ UNA FINE
CARO AMORE DI STASERA
IO LO SO CHE SARA’ DURA
SONO UN UOMO CHE HA PROVATO
SIA CORAGGIO CHE PAURA
MA SOLTANTO SE RIMANI
SARA’ FACILE IL DOMANI
CHE VERRA’

MA COS’E’ CHE FA DIRE NO
AZZARDANDO CONCLUSIONI
E’ IL BISOGNO DI CAPIRE
DI  NOI POVERI COGLIONI
NEL MIO CUORE C’ERA UN BOSCO
DA CUI NON VOLEVO USCIRE
PERO’ ADESSO TAGLIO I RAMI
TANTO POI DOVRA’ FINIRE

QUI LA GENTE E’ STRANA
FORSE UN PO’ LONTANA
PENSA CHE CHI NON HA UCCISO
HA DIRITTO AL PARADISO
MA UN SORRISO PERVERSO OGNI MATTINA
QUESTO MONDO
FIGLIO DI UNA SGUALDRINA

SARA’ SARA’
NON LO SO COSA SARA’
CHE CI MANDA COSI’ ALLA DERIVA
SARA’ SARA’
QUESTO CORRERE COSI’
CHE CI STANCA PERO’ QUALCUNO ARRIVA

MA COS’E’ CHE FA DIRE NO
E’ PASSATO GIA’ IL DUEMILA
SIAMO LIBERI LO SO
MA COSTRETTI TUTTI IN FILA
NOI MAESTRI NEL MENTIRE
NEL CADERE SEMPRE IN PIEDI
MA ALLA FINE SIAMO UGUALI
TUTTI QUANTI COME VEDI

DA CHE MONDO E’ MONDO
CI SI DEVE ASPETTARE
DI SVEGLIARSI UNA MATTINA
CON LA LUNA PIU’ VICINA
PARTORITO IN UN FOSSO DA UNA BAMBINA
QUESTO MONDO FIGLIO DI UNA ASSASSINA

 

MA COS’E’ CHE FA DIRE NO
E’ PASSATO GIA’ IL DUEMILA
SIAMO LIBERI LO SO
MA COSTRETTI TUTTI IN FILA
NON FACCIAMO DISTINZIONI
DEL COLORE DELLA PELLE
MA LASCIAMO CHE IL VELENO
CI SEPARI DALLE STELLE