LA LUCE DI VERMEER

Autori:

Belleno Salvi Dini

 

 

 

 

 

 

 

Fratello mio che stai in prigione
Ci stiamo tutti ma tu di più
Dormire sempre dentro al mio letto
Non rende migliore migliore di te

Se fossi nato a casa mia
In questo letto profumato
Dormiresti tu

Nessuno tocchi tocchi Caino
Ma che qualcuno lo abbracci un po’
E lo accarezzi facendo piano
Lo porti per mano così potrà

Sì vedere come splende
Come splende la luce di Vermeer
Anche un po’ per lui

Nessuno tocchi fratello Caino
Ma che qualcuno lo abbracci un po’
E lo accarezzi facendo piano
Lo porti per mano così vedrà