CONFINI SOTTILI

Autori:

Di Palo De Scalzi Belleno

 

 

 

 

 

 

Due minuti fa ero a Roma e sono a New York
E davanti a me c'era un'altra e adesso sei tu
Amica di ieri non mi conosci più
I volti e i pensieri a volte cambiano
Ma io no io no
Mille anni fa io parlavo e sono già qui
Forse riuscirò a passare un'ora con te

Confini sottili ma che separano
I sogni dai fili di questa realtà

E ti guardo andare via
Mentre un po' di te resta qui
Ma ti sento ancora mia
Mentre un po' di me se ne và
Dietro ad un sogno

Due minuti fa io dormivo e adesso cos'è
Questo suono che sveglia l'altro di me

Coltelli sottili che mi separano
Le braccia dai fili e sono libero

E ti guardo andare via
Mentre un po' di te resta qui
Ma ti sento ancora mia
Mentre un po' di me se ne và
Dietro ad un sogno