BARBONI

Autori:

De Scalzi Di Palo De Scalzi

 

 

 

 

 

 

Dove sei cosa fai dimmi dove vai
E perché io non sono quello che vorrei
Mi sento un naufrago in un mare di poi
Dormirò sotto i ponti della ferrovia
Parlerò con i pesci della libertà
Di quella vita che non è più mia

Getterò in un falò carte di credito e fotografie
E mai più dormirò con la paura e la nostalgia

Devo cambiare adesso
Voglio una vita più mia
Guardare i treni partire andare via
Voglio emozionarmi ancora domani
Poter credere ancora che il mondo mi ami

Che cos'è che farà scomparire il blu
L'egoismo come un gas lento sale su
Ed il barbone vero amico sei tu